Qui puoi leggere condivisioni di insegnati spirituali, esperti di musica e partecipanti a concerti, eventi e workshop di Kirtan e Bhakti Yoga tenuti nell’arco degli anni da Nitya & Ninad

«Siamo molto felici che Nitya e Ninad abbiamo cantato all’Integral Yoga Institute. Qui ospitiamo regolarmente tutti i più grandi artisti di kirtan e li amiamo tutti. Ma c’è qualcosa di Nitya e Ninad che è eccezionalmente speciale. Non voglio dire di più, perché le parole non possono davvero catturare la bellezza dell’esperienza. Tutto quello che voglio trasmettere è che se avete la possibilità di essere presenti a un loro kirtan, vi posso garantire che il vostro cuore si spalancherà, il vostro spirito si eleverà e sarete trasportati a un livello superiore di coscienza».

Swami Asokananda,  Presidente Integral Yoga Institute New York City

«I mantra di Nitya & Ninad sono la loro preghiera, la loro via in una intima connessione con il Divino, che è nei loro cuori e nei cuori di tutti gli esseri e cose. Il loro canto crea un silenzio difficilmente raggiungibile con altre tecniche».  Swami Atmananda, insegnante spirituale, autore di Il giardino del re

«Ho festeggiato il Capodanno con questo ritiro ed è stata un’esperienza di profondo contatto con me stesso, nonostante mi trovassi tra amici e in compagnia. Non era la prima volta che partecipavo a un evento con Nitya e Ninad, ma è sempre diverso, un’esperienza ogni volta un po’ più profonda. La scelta di luoghi sempre magici e suggestivi, la condivisione di momenti di gioia e di intima fragilità, l’alternanza di diversi tipi di lavori mi hanno portato a scoprire quel posto segreto nel mio cuore che così difficilmente riesco a contattare nella vita di tutti i giorni. Grazie». Marco

«Nitya e Ninad sono interessanti  messaggeri del canto devozionale indiano, che uniscono a un’estrazione di sapore occidentale, e con il quale trasmettono emozioni coinvolgenti sia nello spirito sia nel corpo. Con loro si vive una sensualità spirituale come quella evocata dal Bernini nell’estasi di Santa Teresa d’Avila collocata nella cappella Cornaro a Roma».

Emy Blesio, direttrice della scuola di Yoga Paripurna, Suryanagara Ashram e Presidente dell’International Yoga Confederation di Delhi

                                                                   

 

«Ho trascorso Capodanno con Nitya & Ninad ed è stato diverso dagli altri: una vera esperienza di Gioia e Serenità. Ho incontrato persone sincere in una realtà ricca di canto di mantra, di meditazione, di festa e anche di quiete. E per chi vuole c’è anche spazio per raccontarsi… Oltre a tutto questo ho trovato anche buon cibo, allegria e danze. Consiglio a tutti di regalarsi questi giorni per fermarsi un attimo e tornare a sé, portano molta gioia durante tutto il resto dell’anno». Gianluca

Ho conosciuto Nitya & Ninad grazie al workshop  estivo in Grecia, One love. È stata una crescita nella Gioia e nella Leggerezza, e tutte le vibrazioni di cui è ricco il percorso mi hannofinalmente permesso il contatto e la Guarigione di parti profonde di me, su cui stavo lavorando da tempo.
Il canto di mantra per me era nuovo, e durante la pratica ho sentito il contatto immediato con il Divino. La cosa che mi ha colpita è che quella vibrazione elevata si manteneva anche nei momenti liberi dal workshop, anch’essi magici grazie a un mare e a luoghi straordinari.
Posso dire di aver sperimentato anche una specie di tam tam di “Bene a distanza”: al mio rientro a casa ho potuto osservare come certi aspetti toccati in me stessa si erano “mossi” anche in altre persone che mi sono vicine. Grazie di cuore».                                                        Francesca

 

«Ci possono essere gli appassionati di meditazione e quelli di musica, coloro che amano condividere esperienze e percorsi diversi dal solito, chi canta e chi ascolta, o soltanto persone che hanno il piacere di calarsi in una dimensione un po’ particolare quanto naturale. Gli eventi live di Nitya & Ninad allineano e comprendono molte cose insieme, per abbracciare tanto i partecipanti più avvertiti quanto i semplici curiosi, come se la pratica del canto di mantra potesse giungere e sfiorare tutti allo stesso modo, i novizi, i provetti più ferrati come i digiuni di tutto: perché l’unica condizione per essere della partita resta trovarsi aperti e disponibili al flusso dei suoni e degli accadimenti, il resto verrà. Organizzati come un concerto, ma simili anche a un meeting dove si incrociano linguaggi e colori, voci e suggestioni subliminali, il contenitore a cui siamo invitati resta soprattutto un modo per incontrare, approfondire una diversa attitudine al fine di aderire alla musica, ai brani proposti. Sul palco ci sono Nitya e Ninad alle voci, chitarra e harmonium indiano, creatori di musiche che accompagnano mantra millenari, sono spesso accompagnati dalle percussioni e dagli archi. Dal palco arriveranno suoni e sollecitazioni, un modo per riallacciarsi a tradizioni antichissime eppure facili da conoscere e riconoscere, un modo per allenare i sensi e l’anima, il corpo e lo spirito, guardando, imparando da ciò che culture millenarie, da quella indiana a quella greca, hanno indicato come il tramite più diretto tra terra e cielo, tra terapia e studio del se’, tra crescita ed esplorazione interiore, sul tragitto di sapienza e risorse da destinare anche agli altri. Quello a cui siamo chiamati e’ un piccolo, delicato viaggio collettivo, con cui risalire nella memoria di ciascuno per provare anche ad abbandonarsi verso un terreno che si spalanca davanti ai limiti del quotidiano.

Il canto, il suono appartengono per loro stessa definizione al passato, al presente come al futuro: sono la vita, il collegamento tra ragione e liberazione che per un paio d’ore possono entrare nell’agenda anche dei dubbiosi. Una possibilità per sentire e per “sentirsi”, che forse vi accompagnerà anche oltre la soglia dell’uscita dal teatro. Enjoy. And let it be.

                                                 Enzo Gentile

Giornalista, critico musicale e docente di storia del Pop e del Rock all’Università Cattolica di Milano

«Il primo evento con Nitya & Ninad a cui ho partecipato è stato un concerto a Milano, e sono rimasta piacevolmente sorpresa. Ho vissuto la serata come un grande momento di unione, con loro, con le altre persone nella sala e con il mondo intero direi, visto che i mantra che ci hanno proposto vengono da ogni angolo del pianeta. La cosa che mi ha emozionato di più è stata partecipare con la mia voce, cosa che non mi aspettavo, e quindi poter sperimentare in modo ancora più diretto le vibrazioni dei mantra. L’effetto è stato anche amplificato dall’essere tante voci a vibrare insieme con la guida di Nitya & Ninad… Mi è capitato spesso, anche nei concerti dei miei cantanti preferiti, di cantare e ballare insieme con gli altri fan e l’effetto è molto piacevole e liberatorio. Ma l’evento di cui parlo mi ha fatto volare molto in alto e molto lontano…
Vi ringrazio tantissimo per l’amore, la forza e la fede che trasmettete e che portate nel vostro percorso… È di grande sostegno ed ispirazione per me e per tutti.  With love»   Barbara

«Al primo concerto con Nitya e Ninad a Milano mi sono accorta che non avevo assolutamente capito di cosa si trattava: per me è stata una magnifica sorpresa il fatto di cantare e di cantare insieme agli altri, una preziosa esperienza che non si ha l’occasione di fare molto spesso. Per me è stato particolarmente emozionante il momento in cui il ritmo si è fatto serrato e abbiamo anche “ballato” insieme! 
Un’altra sorpresa piacevole è stato lo stato d’animo che ho sentito e che  mi è stato  “tirato fuori”: mi sono sentita immensamente felice di essere me stessa, così come sono, e fortunata di esserlo. Sono molto grata di tutto questo».        Mida

«Quello che ho portato a casa dal workshop in Grecia, One Love, è la realizzazione che il canto apre il mio cuore, verso me stessa e verso gli altri. Il mio cuore si è “allargato” così tanto che ho potuto sentire le emozioni che non mi sentivo da molto, molto tempo. E gli esercizi in cui ci fanno lavorare in coppia rendono questo workshop molto speciale, per me hanno fatto la differenza: mi hanno dato lo spazio per potere vedere davvero le altre persone. La gioia, la felicità e l’amore che ho sentito in questa settimana sono indimenticabili. Sono sicura che resteranno per sempre nel mio cuore. Grazie mille per il vostro grande e commovente lavoro!».                  Sabine

«Sperimentare una settimana di Mantra Singing come quella che ho vissuto a Corfù mi ha dato la possibilità di sentire che il canto di mantra mi piace come strumento per meditare, e non solo: ha un effetto immediato e potente sul mio stato interiore, e posso praticarlo in qualsiasi momento della giornata facendo le mie cose abituali, con i Cd di Nitya & Ninad: ho trovato una medicina a effetto immediato sempre a portata di mano! Il contatto con me stessa che questo processo ha facilitato mi ha permesso di vedere alcune cose della mia vita in una prospettiva diversa, più ampia, più profonda. Sto approfondendo tutto ciò che il Mantra Singing porta nella mia vita grazie alle vostre voci, siete sempre con me».  Ornella

«Ho avuto la mia prima esperienza di Mantra Singing con Nitya e Ninad direttamente nel gruppo One love, in Grecia. Ho vissuto una meravigliosa settimana di crescita nella gioia e nella consapevolezza, sempre più a contatto con parti sconosciute di me. Ho condiviso il canto dell’anima e appreso nuove tecniche di guarigione con il suono e le vibrazioni che sto adottando nel mio lavoro. È stato un grande contributo per il mio percorso».  Gayatri

«Una serie di “coincidenze” positive mi ha portata a partecipare a One love. In una sola settimana tante e tante esperienze importanti hanno contribuito ad accellerare la trasformazione interiore, elencarle mi è impossibile. Le riassumo dicendo che l’esistenza non solo mi ha regalato un rifugio di pace e centratura, ma anche la nuova meravigliosa consapevolezza di “potercela fare” anche fuori dallo spazio di gruppo, nel mondo, sapendo di non essere più sola…».  Dara

«Al concerto di Milano con Nitya & Ninad l’ultimo mantra cantato mi ha molto colpito, una vibrazione molto forte mi ha toccato nel profondo e lacrime hanno iniziato a scendere suol mio viso. Grazie, tutte le sere mi addormento ascoltando il cd in cui lo cantate, RaMaDaSa. Siete bravissimi».      Paola

«Cantare per me è un potente esercizio fisico e psicologico, mi permette di scaricare forti emozioni spesso trattenute. Quando canto Mantra, i cui contenuti verbali spesso sono incomprensibili ma il cui significato è molto potente, si smuovono energie delle quali a volte mi meraviglio: sono come delle preghiere che muovono energie e predisposizioni in grado di generare, tramite la Legge di Attrazione, situazioni favorevoli. È un modo alternativo, semplice e sociale di meditare. Fare tutto questo in gruppo, aiutati dal canto ma anche dalle parti ritmiche dei musicisti e dalla danza, può veramente provocare emozioni molto forti e profonde, estatiche, di guarigione, liberatorie, come in pochissime occasioni accade. Il tutto è facilitato dalla pratica insieme a persone interessate a raggiungere un senso di Unità: la comunione che si ottiene con questo intento è veramente speciale…».  Matteo

«La prima volta che sono venuta a cantare mantra non avevo nessuna esperienza di meditazione né di ricerca spirituale. Infatti quando abbiamo iniziato mi sono chiesta “come sono finita qui?”. Eppure più il tempo passava più mi sentivo trascinare, il gruppo mi portava… In genere faccio fatica a rilassarmi, ma alla fine di quest’esperienza ho sentito un senso di rilassamento, di svuotamento. Ero senza pensieri, libera, tranquilla. Non me lo sarei mai aspettata…».  Claudia

«Cantare mantra con Nitya e Ninad per me è una sorta di arresa… Mi arrendo al corpo, gli cedo il controllo, al di là di ogni congettura e ragionamento. In realtà io non faccio nulla. Ci pensa la vibrazione che prende il sopravvento e scansa la mente in un angolo. E allora la voce esce e il corpo si muove, inevitabilmente. E ogni volta succede una sorta di miracolo. È come se mi arricchissi di un pezzetto di comprensione esistenziale e allo stesso tempo mi si restituisse una mente più leggera. È gioia pura e anche divertimento. Mi sento molto fortunata…».  Ashni

«Cantare mantra con Nitya e Ninad è un’esperienza ogni volta diversa. A volte è un’esplosione di energia, a volte commozione nel cuore, a volte profondo silenzio interiore e a volte tutto questo insieme. Qualche anno fa mi sono trovata a desiderare di “cantare e danzare per Dio”. Ebbene, Nitya e Ninad me ne offrono l’opportunità».  Apeksha

«Cantare mantra per me è come meditare, ma senza che abbia la consapevolezza di farlo. Mi siedo per terra, con altre persone e con Ninad e Nitya, e la loro musica. Non ho idea di come si faccia a tirar fuori la voce dal diaframma, forse sono anche stonata, però sono lì, e ci provo. In poco tempo un senso di totale libertà si impadronisce di me. Non c’è vergogna e non c’è giudizio: posso cantare forte, posso mettere me stessa in quel canto, perché a nessuno darà fastidio se non è perfetto, e nessuno è lì per giudicare. Seguo l’onda della voce di Nitya e, confortata dal canto degli altri, non ho paura. E in questa atmosfera di comunione e di libertà qualcosa succede. Alla fine il corpo è grato delle vibrazioni che ha ricevuto, la mente è sveglia ma sedata. E sento una centratura, un senso di pienezza, di nutrimento».  Gabriella

«È stato molto bello iniziare il Nuovo Anno con il ritiro e con l’atmosfera magica che il canto dei Mantra riesce a creare! Per me si è trattato di un vero e proprio nutrimento per il cuore e per l’Anima; il suono melodioso e le nostre voci unite nel cantare hanno lo stesso potere della preghiera, creano il silenzio della mente, mentre la Presenza si fa spazio.
È una preziosa e rarissima opportunità e vi ringrazio di avermi fatto conoscere questo mezzo potente per collegarmi a Qualcosa di più grande! Grazie davvero per il vostro lavoro ed il vostro impegno nel diffondere il Mantra singing!».  Valeria

Leggi anche questi  RACCONTI di TRASFORMAZIONE di partecipanti ai nostri eventi

Leggi COSA DICONO DELLA NOSTRA MUSICA musicisti, terapisti ed esperti del settore

 

Se vuoi lasciarci una tua testimonianza sulla tua esperienza con il canto di Mantra, il Kirtan e la pratica del Bhakti Yoga e come questo ti sta sostenendo e sta trasformando la tua vita, scrivici!

 

Torna alla HOME PAGE

Share: